Crediti: Trickster/LAC

Book is a Book is a Book

Date: 18-19.01.2020
Luogo: LAC/Teatrostudio, Lugano
Cliente: Trickster-P
Tecnologie: QLab

Book is a Book is a Book è una performance in cui ciascun spettatore, munito di auricolari, viene invitato a viaggiare tra le pagine di un libro, alla scoperta di un mondo immaginario e immaginifico.

Dopo Nettles, che ha debuttato al LAC lo scorso anno per poi realizzare una lunga e fortunata tournée internazionale, Trickster-p presenta il nuovo progetto dal suggestivo titolo Book is a book is a book. Se Nettles rifletteva sul possibile utilizzo dello spazio scenico nelle sue declinazioni, Book is a book is a book si interroga su come un oggetto apparentemente semplice come un libro possa trasformarsi in uno spazio da esplorare.

Nasce da questa osservazione, semplice ma complessa, la genesi e lo sviluppo del progetto di Cristina Galbiati e Ilija Luginbühl.

In Book is a book is a book, grazie a immagini, parole e suoni, lo spettatore viene invitato a costruire un percorso unico e personale.

Il libro dunque, o meglio IL libro inedito, oggetto creato appositamente per Book is a book is a book, si trasforma quindi in luogo dove si viaggia, un oggetto che crea connessioni tra tempo, spazio, sogno e memoria; un’esperienza che consente a ciascuno di noi di proiettarsi altrove ampliando la sfera immaginifica e percettiva.

In un momento storico come quello che stiamo vivendo, che ama privilegiare i grandi eventi e i grandi numeri, Trickster-p esprime, ancora una volta, una linea poetica precisa che pone al centro della sua indagine l’esperienza dello spettatore, nella ferma convinzione che l’incontro con la proposta artistica debba essere fortemente personale e immersivo.

creazione Trickster-p
concetto e realizzazione Cristina Galbiati e Ilija Luginbühl
voce (italiano e inglese) Gabriella Sacco 
voce (tedesco) Dorit Ehlers 
dramaturg Simona Gonella
collaborazione artistica Yves Regenass
musica originale Zeno Gabaglio
editing and mixing Lara Persia – Lemura Recording Studio
graphic design Studio CCRZ
assistenza e illustrazioni Arianna Bianconi
allestimento digitale Roberto Mucchiut/Seti
produzione Trickster-p, LAC Lugano Arte e Cultura

in coproduzione con
far° Nyon, Theater Chur, ROXY Birsfelden, TAK Theater Liechtenstein, BLICKWECHSEL – Festival am Puppentheater Magdeburg, FOG Triennale Milano Performing Arts

con il sostegno di 
Pro Helvetia – Fondazione svizzera per la cultura, DECS Repubblica e Cantone Ticino – Fondo Swisslos, Municipio di Novazzano, Fachausschuss Tanz & Theater BS/BL, Kulturförderung Kanton Graubünden / Swisslos, Percento culturale Migros, Fonds culturel de la Société Suisse des Auteurs (SSA), Landis & Gyr Stiftung, Stiftung Dr. Valentin Malamoud, Schweizerische Stiftung für den Doron Preis, Boner Stiftung für Kunst und Kultur, Fondazione Winterhalter, Anny Casty-Sprecher Stiftung

Torna su